Sant'Agata di Villanova d'Arda

Logo CC

La piccola località di Sant’Agata sorge nel territorio comunale di Villanova sull’Arda, al limite Nord orientale della provincia di Piacenza, nella bassa Pianura Padana, che ha per confini naturali il fiume Po e il torrente Ongina ed è attraversata dal corso del torrente Arda.


Perché visitarla

Non si può dire di conoscere il Maestro Giuseppe Verdi se non si è visitata la casa che abitò per lungo tempo e alla quale amava sempre tornare dai suoi viaggi, l’elegante villa dove compose tanta splendida musica come Trovatore, Traviata, La forza del destino, Don Carlos, Aida fino all’ultimo capolavoro, Falstaff.


Quando andarci e cosa vedere

Il periodo migliore per una visita a Sant’Agata è la primavera durante la fioritura dei ciliegi quando tutta la campagna circostante, costellata di grandi cascine e coltivata ad alberi da frutto, soprattutto meli e ciliegi, s’ammanta di bianco rosato regalando viste e scorci davvero suggestivi.

Ma la località è famosa innanzitutto per la presenza di Villa Verdi, la proprietà che il Maestro acquistò nel 1848 della quale eseguì di proprio pugno gli schizzi, dette indicazioni scritte e dettagliate per la scelta dei materiali e le misure del progetto di ampliamento della casa originale.

Il compositore si stabilì qui nella primavera del 1851 insieme alla moglie Giuseppina Strepponi, celebre cantante lirica. In questo luogo visse e lavorò, godendo di un isolamento necessario al suo genio creativo e al suo carattere, schivo e riservato.

Mantenuta nello stato conservativo dei tempi del grande compositore, ed abitata dagli eredi come il Maestro ha voluto, Villa Verdi oggi rappresenta la migliore chiave di lettura per comprendere lo spirito immortale del genio e dell’uomo.

Le stanze visitabili sono quelle che Giuseppe Verdi abitava insieme alla consorte, ricche di cimeli, spartiti e ricordi.


Sulla tavola

Sant’Agata, come tutto il territorio circostante, è particolarmente rinomata per la produzione delle ciliegie. Ma non mancano le prelibatezze piacentine da gustare sul posto o lungo il percorso della Strada del Po e dei Sapori della Bassa Piacentina che l’attraversa.


Nei dintorni

La località fa parte del circuito dei Luoghi Verdiani, a poca distanza (3 km) nel parmense, si trova Busseto, il paese natale del maestro.

Ultimo aggiornamento 13/07/2020

Potrebbe interessarti...

SITO UFFICIALE DI INFORMAZIONE TURISTICA © 2019 - 2020 Regione Emilia-Romagna Assessorato Turismo e Commercio