Casteldelci

La località occupa l’ultimo lembo a Sud Ovest della provincia di Rimini. Nelle sue vicinanze si erge il Monte Fumaiolo, da cui nasce il Tevere.


Perché visitarla

Il territorio si distingue per la bellezza della sua natura che lo identifica come "mare verde" e ne fa una destinazione apprezzata dagli amanti dell'escursionismo. Sotto il profilo ambientale, è il più montano di tutta la provincia, raggiungendo anche i 1355 metri.


Quando andarci e cosa vedere

Meta ideale dalla primavera all'autunno per i cultori della montagna, delle escursioni e delle gite naturalistiche, Casteldelci offre sentieri e mulattiere percorribili a piedi, a cavallo o in mountain bike in un autentico paesaggio appenninico, integro sotto il profilo ambientale.

Ricca di sorgenti perenni, la loclità raggiunse il suo massimo splendore nel Medioevo quando la collocazione geografica favorì l'insediamento di rocche e castelli.

Oggi si può godere della Casteldelci medievale ripercorrendo il Ponte Vecchio e ammirando le torri di Gattara, la torre del Monte e quella Campanaria. Visitando la Casa Museo, un viaggio nel tempo condurrà il visitatore dalla pre e protostoria fino all’epoca romana e medievale.

Ultimo aggiornamento 09/05/2020

Uffici informazioni

UIT Casteldelci
Via Castello, 11 Casteldelci (RN)
telephone: 0541 925001 fax: 0541 925300 fax: 0541 925300 email Apertura: stagionale

Redazione

Potrebbe interessarti...

SITO UFFICIALE DI INFORMAZIONE TURISTICA © 2019 - 2020 Regione Emilia-Romagna Assessorato Turismo e Commercio