Pomposa

Logo CC
  • Destinazione
    Romagna
  • Provincia
    Ferrara
  • Distanza dal Capoluogo
    55 km

La piccola località è dominata dalla splendida Abbazia di Pomposa, capolavoro dell'arte romanica e bizantina, che si annuncia in lontananza con il suo svettante campanile.

Il complesso fu sede di una comunità monastica benedettina che raggiunse il suo massimo splendore dopo l’anno Mille.

Vero e proprio faro di cultura, Pomposa possedeva una delle più vaste biblioteche del tempo e fra i personaggi che la resero illustre si ricorda il monaco Guido da Pomposa (erroneamente detto d’Arezzo), inventore della moderna trascrizione musicale.

La Chiesa abbaziale conserva affreschi di scuola bolognese trecentesca e un pavimento ricoperto da mosaici di differenti epoche e stili.

Da visitare anche l’Aula capitolare, il Refettorio e il Museo Pomposiano. Pomposa è inoltre segnalata sulla "Strada dei vini e dei Sapori - La via del grande fiume".


Appuntamenti di rilievo

La millenaria abbazia di Pomposa, simbolo della cultura senza confini, ospita nel mese di giugno la suggestiva rievocazione storica Pomposia Imperialis Abbatia e nei mesi di luglio e agosto, la tradizionale rassegna concertistica estiva Musica Pomposa.

Ultimo aggiornamento 10/02/2020

Per maggiori informazioni

Redazione Ferrara e provincia

UFFICI INFORMAZIONI

Ufficio Informazioni Turistiche - Pomposa
Via Pomposa 44021 Codigoro (Codigoro)
Tel: 0533 719110 iat.pomposa@comune.codigoro.fe.it

Potrebbe interessarti...