Casalfiumanese

Logo CC

A soli 12 km da Imola, Casalfiumanese è il primo comune della Valle del Santerno, che risale i primi Appennini svalicando fino in Toscana.


Perché visitarla

Il paese sorge su una altura circondata dal tipico paesaggio della Valle del Santerno: campi coltivati ad albicocchi e alberi da frutto, vigneti e impressionanti calanchi millenari.


Quando andarci e cosa vedere

Il periodo ideale per visitare Casalfiumanese è la primavera: si potrà godere delle fioriture degli alberi da frutto e della natura verdeggiante. Nel periodo autunnale, le miti temperature invitano alle attività escursionistiche e all'aria aperta.

Il parco della Ottocentesca Villa Manusardi, oggi scuola e biblioteca, è un tesoro nel centro del paese: alberi ad alto fusto e vegetazione spontanea locale creano una piacevole atmosfera di pace.


Da non perdere

Un itinerario per gli amanti delle passeggiate all'aria aperta è il Sentiero Luca Ghini: un sentiero panoramico dedicato ad uno dei padri fontatori della botanica moderna.


Per tenersi in forma

Il territorio di Mordano/Imola/Casalfiumanese/Borgo Tossignano/Fontanelice/Castel del Rio è attraversato dalla Ciclovia del Santerno: un percorso ideale in bici per ogni tipo di cicloturista che desidera immergersi nella natura. La Ciclovia presenta un fondo misto tra strade sterrate e asfaltate e collega la pianura del circondario imolese alle pendici dell'Appennino, da Mordano a Castel del Rio.


Appuntamenti di rilievo

Sagra del Raviolo. Fine marzo
Pittoresca sagra durante la quale i dolcetti tradizionali, ripieni di marmellata o mostarda, vengono lanciati sulla folla dalla torre al centro della piazza.


Nei dintorni

A pochi chilometri, a Borgo Tossignano, si trova l'accesso occidentale del Parco della Vena del Gesso Romagnola con il Centro Visite "La Casa del Fiume". Un affaccio emozionante sulla Riva di San Biagio, si può godere dai resti del castello faudale di Tossignano.

A circa 17km si trova Castel del Rio, con il palazzo ed il Ponte Alidosi.

Ultimo aggiornamento 30/09/2021

Potrebbe interessarti...

SITO UFFICIALE DI INFORMAZIONE TURISTICA © 2020 - 2021 Regione Emilia-Romagna Assessorato Turismo e Commercio