Rottofreno

Logo CC

Il centro sorto in epoca romana si trova lungo la via Postumia, oggi via Emilia Pavese. 


Da non perdere

Seppur privato e visibile solo esternamente si trova in buono stato di conservazione il Castello.

Nel centro abitato merita una visita la chiesa parrocchiale dedicata a San Michele, che presenta interventi novecenteschi dell'architetto Berzolla e dell'artista locale Luciano Ricchetti.


Sulla tavola

Oltre ai piatti tipici nel comune di Rottofreno, in località Mamago, esiste un prodotto De.Co il Busslanein, ciambellina dolce alla quale è dedicata una festa a inizio giugno.


Per divertirsi

In località San Nicolò si trovano sala cinema, circolo letterario e luoghi dedicati all'attività sportiva.


Per tenersi in forma

Nell'ambito delle attività dei Parchi del Ducato, vengono organizzate attività all'aria aperta, passeggiate, esperienze dedicate alla scoperta del parco Fluviale del Trebbia.


Appuntamenti di rilievo

La seconda settimana di giugno a San Nicolò ogni anno la festa enogastronomica dedicata al Busslanein.

Nel vicino comune di Gragnano Trebbiense lungo il fiume appuntamento con la musica per il tradizionale festival Orzorock.


Nei dintorni

L'area a nord si affaccia sul fiume e tocca i percorsi della via Francigena
Nel piccolo centro di Santimento meritano attenzione la chiesa di San Giovanni Battista e il mastio del castello ora di proprietà privata.

Verso sud al confine con Gragnano Trebbiense la chiesa della Madonna del Pilastro, sorta a seguito di un presunto miracolo.

La natura diventa protagonista lungo gli argini del Po e nell'area destinata a Parco Fluviale del Trebbia.

Rottofreno rientra nella via delle pievi della Val Tidone Luretta

Ultimo aggiornamento 07/10/2020

Potrebbe interessarti...

SITO UFFICIALE DI INFORMAZIONE TURISTICA © 2020 - 2021 Regione Emilia-Romagna Assessorato Turismo e Commercio