Borgonovo Val Tidone

Logo CC

Borgo sito al limitare della pianura segnata dal passaggio del torrente Tidone che la leggenda vuole abbia ricevuto il proprio nome da Annibale il quale, in segno di gratitudine per aver superato il corso d'acqua gettò un anello in quelle acque dicendo "Ti dono".


Quando andarci e cosa vedere

Dalla primavera all'autunno, se la visita è limitata al borgo, i dintorni offrono attrattive lungo tutto il corso dell'anno. 


Da non perdere

La Rocca costruita a partire dal 1196 dal Comune di Piacenza a difesa dalle truppe pavesi, oggi sede del municipio è visibile dall'esterno e parzialmente accessibile in orario di ufficio.

Il centro religioso dove troneggia la Collegiata di Santa Maria Assunta, di origine romanica, poi rimaneggiata in stile gotico che conserva un pregevole polittico ligneo risalente al 1474 dei Fratelli Lupi. A poca distanza le chiese dell'Immacolata Concezione e di San Pietro e l'oratorio del SS. Sacramento.
Sulla strada per Pianello si incontrano l'Oratorio di San Rocco e l'antico convento di San Bernardino.


Sulla tavola

Borgonovo val Tidone ha un suo De.Co, la Chisöla (focaccia coi ciccioli) prodotto povero della tradizione contadina preparato con farina bianca, ciccioli, lievito di birra, strutto, acqua e sale. Come in tutto il territorio a tavola si trovano piatti della tradizione, Dop e Doc.


Per divertirsi

Centro di aggregazione è il Cinema Teatro Capitol


Appuntamenti di rilievo

Le bancarelle della Fiera dell'Angelo, il lunedì di Pasquetta costituiscono una tradizione affermata, a Settembre si celebra la tradizione gastronomica con la festa della Chisöla


Nei dintorni

Nei dintorni, Castelnovo Val Tidone è sede di un Castello privato, ma visitabile su prenotazione, il suo profilo assieme agli altri numerosi manieri contraddistingue il territorio Piacentino.
Ziano Piacentino con le colline disegnate dai vigneti, e Castel San Giovanni.

La zona rientra nel percorso della Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli Piacentini

Ultimo aggiornamento 09/04/2021
SITO UFFICIALE DI INFORMAZIONE TURISTICA © 2020 - 2021 Regione Emilia-Romagna Assessorato Turismo e Commercio