Parco Regionale del Corno alle Scale

A solo 1h di macchina da Bologna e Firenze, regala in ogni stagione momenti indimenticabili di benessere, relax, divertimento e folklore

Logo CC

Confinante con il Parco dell’Alto Appennino Modenese, quest’area offre splendidi panorami montani. Verdi e solitarie vallate si aprono a piccoli paesi immersi nella vegetazione, santuari e cascate punteggiano il territorio mentre tutt’intorno foreste di latifoglie, soprattutto di faggio, avvolgono il corso solitario di torrenti cristallini (a tal proposito imperdibili sono le Cascate del Dardagna o quelle del selvaggio Orrido di Tanamalia).

Un parco di crinale esteso ben 5.000 ettari che ospita, tra circhi glaciali e praterie d’altitudine, l'imponente dorsale del Corno alle Scale (1944 m), la cima più alta di tutto l'Appennino Bolognese, che verso Nord prosegue col Monte La Nuda (1828 m) mentre verso Est con il Monte Gennaio (1812 m).

L’ambiente e i paesaggi

Se da un lato le caratteristiche geografiche mostrano ambienti tipicamente appenninici, dall'altro le quote elevate raggiunte sul Corno alle Scale e sulle altre cime vicine rivelano habitat dai caratteri alpini. Si alternano così praterie d'alta quota, zone coltivate, pascoli solitari, impluvi e spartiacque, a cui si aggiungono boschi naturali, castagneti da frutto, faggete, abeti e pini che regalano in ogni stagione spettacolari scenari multicolore.

All’interno del parco è possibile incontrare timidi caprioli, daini, mufloni ma anche numerosissime specie di uccelli, tra cui la maestosa aquila reale. Le estese superfici a bosco sono inoltre rifugio per uno degli animali più rari e affascinanti, che da qualche anno è tornato a popolare queste zone: il lupo, oggi più che mai segno evidente di un ritrovato equilibrio ambientale.

Cosa Fare

All’interno del parco sono numerose le attività sportive da praticare che fanno del comprensorio del Corno alle Scale una meta di vacanza davvero unica. A solo 1h da Bologna, l’area accoglie una delle stazioni sciistiche più importanti di tutta la regione: ben 36 km di discese di vario tipo, percorsi dedicati al fondo e un’area attrezzata per tutti gli amanti dello snowboard.

Numerosi itinerari segnati e battuti dal CAI, oltre l’Alta Via dei Parchi, offrono lunghe passeggiate a piedi, a cavallo o in mountain bike.

La semplicità e lo spirito di calorosa accoglienza delle comunità locali sono però l’esperienza più suggestiva che il parco sa offrire: sensazioni d'altri tempi da vivere soggiornando in uno dei tanti alberghi o strutture ricettive del territorio.

Info

Ultimo aggiornamento 14/07/2020
SITO UFFICIALE DI INFORMAZIONE TURISTICA © 2019 - 2020 Regione Emilia-Romagna Assessorato Turismo e Commercio