Terme di Porretta

Prendersi cura di sé nel verde dell’Appennino Tosco-Emiliano

Logo CC

L’Appennino Tosco-Emiliano rappresenta da secoli un prolifico bacino di fonti termali, dalle quali sgorgano acque dotate di straordinarie qualità curative. La cittadina di Porretta Terme ha saputo sfruttarle sin dai tempi antichi ed è così diventata un punto di riferimento nel panorama termale della regione.

Raggiungibili in auto o in treno da Bologna, le Terme di Porretta hanno vissuto il loro periodo di maggior splendore a fine Ottocento. La leggenda vuole che la loro fama derivi da un bue ammalato, oggi simbolo della località termale, che guarì poco dopo essersi abbeverato alla fonte termale.

Per beneficiare al meglio delle proprietà terapeutiche delle acque, il centro di Porretta mette a disposizione dei suoi ospiti tutto l’anno una serie di cure termali che vanno dai bagni in piscina alla ozonoterapia, e li coccola con massaggi, impacchi e trattamenti rilassanti per viso e corpo.

Le acque termali

Alle Terme di Porretta giungono le acque sulfuree e salsobromoiodiche delle vicine sorgenti termali, ciascuna ricca di elementi curativi che esercitano un’azione positiva sull’organismo e le sue patologie.

Per citare solo qualche esempio, chi soffre di malattie dell’apparato respiratorio o di allergie può trarre particolare giovamento dalle acque sulfuree, che rafforzano le difese immunitarie. Le salsobromoiodiche hanno invece effetti antinfiammatori sui tessuti e antisettici sulla pelle e le mucose, oltre ad agire sul sistema nervoso stimolando un senso di calma.

Il centro e la medicina estetica termali

Fra le cure proposte dalle Terme di Porretta, non può mancare anzitutto la balneoterapia. Nella piscina termale dello stabilimento ci si immerge in acqua salsobromoiodica a una temperatura di 35°, che regala una piacevole e immediata sensazione di rilassatezza dei muscoli.

Questo tipo di piscina è indicata in particolare per chi soffre di malattie osteoarticolari, ma anche ai bambini e alle donne incinte. Il benessere corporeo si amplifica poi grazie al percorso vascolare, formato da due vasche di acqua a temperatura differente (22° e 32°) con getti idromassaggio laterali, che stimolano la circolazione sanguigna delle gambe. Consigliato a chi soffre di ritenzione idrica e pesantezza agli arti inferiori.

Le cure termali si completano con altri servizi quali la palestra riabilitativa e l’ozonoterapia, che mette a frutto il potere antibatterico, antivirale e antifungino di questo elemento.

Alle terme si va per prendersi cura di sé, ma anche per trascorrere un po’ di tempo all’insegna del benessere. Lo stabilimento di Porretta affianca dunque alle cure termali una rosa di trattamenti estetici per viso e corpo, che vanno dal peeling al massaggio decongestionante, fino gli impacchi di fanghi termali tonificanti e anticellulite.

Sono disponibili inoltre dei pacchetti benessere di puro relax ideati per essere sperimentati in coppia o da soli, e trattamenti di medicina ayurvedica.

Info

Ultimo aggiornamento 06/02/2020