Montecchio Emilia

Logo CC

Montecchio Emilia è centro strategico della Val d'Enza, al confine tra Reggiano e Parmense, a ovest del capoluogo di provincia.


Perché visitarla

Nell'Alto Medioevo funse da primo baluardo di avvistamento nel contesto del sistema difensivo preappenninico, posto in atto dai Canossa. Feudo privilegiato degli Estensi fino al 1713, Montecchio Emilia conserva, nel centro storico, parte delle mure bastionate quattrocentesche, i portici, il Castello e il sepolcreto medievale, il Santuario della Beata Vergine dell’Olmo la Pieve di San Donnino.


Quando andarci e cosa vedere

Fiera di San Simone - quarto weekend di ottobre
Mercatino e luna park.

1° Maggio Aiolese - 1 maggio
Manifestazione popolare a carattere folcloristico e culturale.


Da non perdere

Il monumento più rappresentativo di Montecchio Emilia è senza dubbio il Castello o Rocca Medievale. La struttura risale all’epoca matildica, come si desume da un documento autografo della grande contessa datato 1114. L'edificazione proseguì con successivi interventi fino al XVI secolo per volere degli Estensi e in particolare del principe Luigi D'Este che qui ebbe residenza dal 1638.  Il castello fu a lungo occupato dai Vicedomini che rivestirono funzioni vicarie, prima dei Vescovi di Parma e poi degli Estensi. La struttura, a impianto quadrangolare, mostra un volume compatto munito di due torri merlate. La più alta è la torre dell’Orologio. 


Per tenersi in forma

Nel Parco Enza, area demaniale di 40.000 metri quadrati sulle rive del Fiume Enza, che da decenni costituisce, soprattutto nel periodo estivo, il principale punto di aggregazione sociale e ricreativa della comunità montecchiese. 


Appuntamenti di rilievo

Fiera di San Marco - 25 aprile
Mercatino di prodotti tipici e biologici, esposizione di piante e fiori, bancarelle e luna park.

Primo Maggio Aiolese - 1 maggio - località Villa Aiola
Esibizioni di gruppi folcloristici, attività dimostrative per grandi e piccini, mostre, visite al Museo del Parmigiano Reggiano, punto ristoro con gnocco fritto e vini locali, cottura di una forma di Parmigiano Reggiano con fuoco a legna nel casello del '700, antichi mestieri artigianali della Val d'Enza.

Fiera di San Simone - ultimo weekend di ottobre
Bancarelle, luna park, mostra agricola e commerciale.


Nei dintorni

Altro luogo di interesse, in località villa Aiola, è il Museo del Parmigiano Reggiano e della Civiltà Contadina e Artigianale della Val d'Enza. Fondato nel 1977, accoglie oggetti e strumenti di lavoro del mondo contadino con particolare riferimento alla produzione del Parmigiano Reggiano.

Ultimo aggiornamento 15/03/2021

Potrebbe interessarti...

SITO UFFICIALE DI INFORMAZIONE TURISTICA © 2022 Regione Emilia-Romagna | Assessorato Turismo e Commercio