Quattro Castella

Logo CC

Quattro Castella è un comune situato in zona collinare.

Sulle prime colline dell’Appennino reggiano, balcone naturale della pianura dove si possono scorgere le Alpi nei giorni sereni, il Medioevo ha lasciato ancora, perfettamente integrate con la vita moderna e i suoi agi, le vestigia di un passato glorioso e affascinante. Quattro Castella, considerata ancora ai nostri giorni luogo privilegiato di villeggiatura per le sue caratteristiche naturali e per la vicinanza a Reggio Emilia, ospita quattro colli i cui nomi, da levante a ponente, sono Montevecchio, Bianello, Montelucio e Montezane, sui quali sorgono altrettanti castelli di cui solo quello di Bianello si è conservato.


Perché visitarla

Ogni anno, alla fine di maggio, si svolge il celebre il Corteo Storico Matildico che trae il suo nome dalla sfilata con centinaia di comparse in costume d’epoca, lungo le vie di Quattro Castella. Lo spettacolo consiste nella rievocazione teatrale dell’episodio storico, con la figura di Matilde e quella dell’imperatore Enrico V interpretate comunemente da figure note dello spettacolo, della cultura e dello sport. 


Da non perdere

Castello di Bianello
Tra i quattro castelli che dominavano i rispettivi colli che danno il nome alla località, Bianello è il solo che mantenga una struttura edilizia ben conservata e leggibile nella sua evoluzione architettonica. Matilde risiedeva quasi abitualmente al castello di Bianello quando non era costretta a spostarsi per controllare i suoi vasti possedimenti, dove ospitò Enrico IV penitente ed Enrico V dopo la sua incoronazione a Roma che la proclamò nel 1111 vicaria imperiale in Italia. Il castello rimase di proprietà dei Canossa fino all’estinzione della casata,  passò agli Estensi, duchi di Modena e Reggio Emilia, nel 1814, e nel 2002 fu acquistato dal Comune di Quattro Castella. 

Clicca qui per visitare il castello!


Per tenersi in forma

L'Oasi del Bianello si trova immediatamente alle spalle di Quattro Castella ed è uno splendido esempio di ambiente del basso Appennino emiliano, con quote attorno ai 300 metri.  

L'Oasi è fornita di un centro visite con sala proiezioni, servizi e materiale informativo (mappa dei Sentieri del Parco del Bianello inclusa). Per visitare l'Oasi si possono percorrere due sentieri: il primo, attraverso il bosco di querce, permette di arrivare al Castello di Bianello (aperto al pubblico), mentre il secondo, partendo dal Centro visite, conduce al colle Zagno e al colle Lucio. Nel corso dell'anno si organizzano diversi eventi, come la liberazione di rapaci, l'osservazione di fossili marini, la pulizia e installazione di cassette nido.


Appuntamenti di rilievo

Corteo Storico Matildico - ultima domenica di maggio
Rievocazione in costume di un importante episodio della storia d'Europa risalente all'inizio del XII secolo: l'incontro tra la Contessa Matilde di Canossa e l'Imperatore Enrico V. Partecipazione di attori famosi e centinaia di comparse. Spettacoli, tornei, stands, punti gastronomici medievali e tradizionali.

Sagra dal Scarpasoun - secondo weekend di giugno - località Montecavolo
Evento gastronomico dedicato all'Erbazzone Reggiano.

Fiera di Ottobre - Terza domenica di ottobre
Mercato ambulante, mercatino degli hobbysti, mercatino enogastronomico, area espositori commerciali, luna park, mostre ed esposizioni artistiche, spettacoli.

Ultimo aggiornamento 17/04/2021

Potrebbe interessarti...

SITO UFFICIALE DI INFORMAZIONE TURISTICA © 2020 - 2021 Regione Emilia-Romagna Assessorato Turismo e Commercio