Aglio di Voghiera DOP

Un aglio dal gusto delicato coltivato nella provincia di Ferrara

Logo CC

Nell’antichità la cittadina di Voghiera rappresentava un importante snodo amministrativo e commerciale per il territorio ferrarese. Mantenuto fino al VII secolo, questo ruolo rifiorì grazie alla signoria degli Estensi a Ferrara, che fra i suoi meriti ebbe quello di sostenere la coltivazione di insalate, erbe aromatiche e aglio sul territorio. Quest’ultimo è diventato nel tempo uno dei prodotti d’eccellenza di Voghiera.

Coltivato nei comuni di Voghiera, Masi Torello, Portomaggiore, Argenta e Ferrara, l’aglio di Voghiera ha un gusto delicato e fresco, mai pungente, frutto del clima e delle particolarità del terreno fertile e argilloso in cui cresce. A tutela della sua unicità vigila il Consorzio Aglio di Voghiera DOP, nato nel 2010 in seguito all’assegnazione del marchio DOP.

In cucina
Fra le ricette consigliate dal Consorzio per esaltare il sapore dell’aglio, spaghetti alla chitarra con aglio di Voghiera DOP, olio e peperoncino in fonduta di reggiano e tagliata di scottona con verdure spadellate all'aglio di Voghiera e curcuma.

Per degustare altri piatti a base di aglio, ad agosto Voghiera ospita la Fiera dell’Aglio di Voghiera DOP.

Info

Ultimo aggiornamento 14/07/2020
SITO UFFICIALE DI INFORMAZIONE TURISTICA © 2019 - 2020 Regione Emilia-Romagna Assessorato Turismo e Commercio