San Prospero sulla Secchia

Logo CC

San Prospero sulla Secchia è un comune a nord di Modena.  Il nome si rifà alla primitiva chiesa dedicata a San Prospero probabilmente costruita nel 1017 all'epoca della bonifica del territorio compiuta dai monaci benedettini di Nonantola.


Perché visitarla

Ospita alcune delle più belle e caratteristiche ville storiche della pianura modenese. Il suo territorio si trova nel cuore della zona di produzione della pera di Modena e del Lambrusco di Sorbara.


Quando andarci e cosa vedere

Le stagioni migliori per una visita in queste zone è la primavera e l'autunno per via del clima mite e dei tanti eventi che vengono organizzati.


Da non perdere

Parco Villa Tusini

Al parco di San Prospero si può accedere da via Viazza e da via della Pace. Il parco è provvisto di un sentiero centrale rettilineo che lo divide in due parti uguali e da sentieri sinuosi che lo percorrono in diverse direzioni nella fitta vegetazione. La vegetazione del bosco si presenta pluristratificata ed eterogenea. 


Sulla tavola

Oltre ai prodotti tipici del territorio modenese tra i quali l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP, l’aceto Balsamico di Modena IGP e il Parmigiano-Reggiano DOP, i Lambruschi, Zampone e Cotechino e i piatti della tradizione come la pasta fresca all’uovo, in questa zona si produce anche il Salame di San Felice. 

È un salame dal profumo invitante e appetitoso, dal caratteristico sapore dolce, ottenuto da carni suine selezionate provenienti esclusivamente da allevamenti locali. Il colore rosso rubino intenso e la particolare morbidezza gli derivano dalle carni suine selezionate provenienti esclusivamente da animali allevati sul territorio e dall'uso, nell'impasto, di vino rosso, rigorosamente lambrusco. La zona di produzione e confezionamento del Salame di San Felice è rappresentata esclusivamente dalle località comprese nei territori dei comuni di Camposanto, Cavezzo, Concordia sulla Secchia, Finale Emilia, Medolla, Mirandola, San Felice sul Panaro, San Possidonio e San Prospero appartenenti alla provincia di Modena.

San Prospero è inoltre una delle zone di produzione della Pera dell’Emilia-Romagna IGP

L’Emilia-Romagna è la culla europea della produzione di pere! Le sue pere hanno ottenuto nel 1998 dall'UE il riconoscimento di IGP. A San Prospero dal 2006 una parte della produzione del territorio comunale viene commercializzata sui mercati di tutta Europa con il marchio della Pera Tipica di San Prospero.


Nei dintorni

Da San Prospero potete facilmente raggiungere, anche in bicicletta, le altre località a Nord di Modena, nella Bassa grazie alla fitta reta di piste ciclabili.

È ad esempio toccata dalla Ciclabile del Secchia.

Sempre in bicicletta è possibile seguire il percorso ciclabile “Le Ville di San Prospero” che permette di avere una panoramica esterna di molte delle Ville e di antichi edifici del territorio di San Prospero. Scarica il percorso ciclabile in pdf,  Le Ville di San Prospero. Le ville sono private e non visitabili all’interno ma anche ammirarle dall’esterno consente di apprezzare i diversi stili architettonici tipici di questo territorio come la torre a colombaia, la tradizionale villa di campagna, i casini delle delizie, la casa a corte aperta o a corte chiusa.  Purtroppo, molte strutture sono state lesionate dal terremoto del 2012.

Ultimo aggiornamento 14/10/2020

Potrebbe interessarti...

SITO UFFICIALE DI INFORMAZIONE TURISTICA © 2019 - 2020 Regione Emilia-Romagna Assessorato Turismo e Commercio