Parco Regionale dei Laghi di Suviana e Brasimone

Nel cuore dell’Appennino bolognese è racchiuso un territorio ricco di querce, faggi e conifere, in cui è dolce concedersi passeggiate da sogno, conosciuto anche come Parco dei Laghi

Logo CC

A metà strada tra Bologna e Pistoia, tra antichi borghi medievali s’aprono boschi lussureggianti, pascoli, radure e campi che definiscono i caratteri del grande Parco dei Laghi: un’area estesa quasi 4mila ettari, in grado di regalare suggestivi paesaggi a chiunque sia alla ricerca di un contatto diretto con la natura.

Al centro, i due grandi bacini di Suviana e Brasimone, realizzati agli inizi del XX secolo a scopo idroelettrico, offrono la possibilità agli amanti della vita all’aperta di trascorrere rinfrescanti giornate in riva al lago.

L’ambiente e i paesaggi

Camminando per il parco è possibile osservare gole, radure e attraversare boschi di faggeti, querce e conifere oppure semplicemente arrampicarsi sulle vette più elevate per gettare lo sguardo al cielo da magnifici balconi panoramici.

La scarsa frequentazione da parte dell’uomo favorisce la presenza di caprioli, daini, cinghiali ma soprattutto cervi che, a pieno titolo, possono essere considerati la specie più rappresentativa. Non è infatti strano sentire nei mesi di settembre e ottobre i loro suggestivi bramiti.

Cosa Fare

Lontano dal caos e dalle città di pianura, il parco offre diverse opportunità di escursionismo. Ben 130 km di stradelli forestali e sentieri sempre segnalati rendono percorribile, anche in mountain-bike, tutta l’area, indipendentemente dal grado di allenamento: dalle facili passeggiate semi pianeggianti alle quasi scalate sul Monte Calvi, procedendo anche lungo l’Alta Via dei Parchi.

Entrambi i laghi, in particolare il Suviana, sono poi il luogo ideale per concedersi un bagno rinfrescante o dedicarsi a divertenti sport acquatici come il canottaggio, il windsurf e la pesca sportiva che in estate costituiscono per i turisti un forte polo d’attrazione e richiamo.

Info

Ultimo aggiornamento 07/02/2020
SITO UFFICIALE DI INFORMAZIONE TURISTICA © 2019 - 2020 Regione Emilia-Romagna Assessorato Turismo e Commercio