Da Parma a Busseto lungo la Food Valley Bike

Logo CC

La ciclovia della Bassa parmense, la Food Valley Bike, è un percorso cicloturistico che unisce Parma, città ducale e Città creativa Unesco della Gastronomia, con Busseto, cuore pulsante dei luoghi verdiani, attraverso uno splendido territorio, alla scoperta di cultura, natura, tradizioni e gastronomia.

La lunghezza complessiva è di circa 70 km pianeggianti; un itinerario che lambisce più volte il Po ed è adatto a cicloturisti di tutte le età.

Per percorrerla con tutte le informazioni comodamente in tasca è disponibile una guida digitale, la Food Valley Bike App, dove si possono anche scoprire i dettagli delle due tematiche che compongono l’itinerario: il Percorso della Pasta e il Percorso dei Salumi.

  • Durata
    48 ore
  • Interessi
    Natura & Outdoor
  • Target
    Tutti
  • Prima tappa - Parma - Colorno Colorno

    La partenza di questo itinerario in bicicletta è Parma meta ideale per gli amanti della cultura e del buon cibo. Nei pressi dello stabilimento Barilla, prendiamo la pista ciclabile che conduce, dopo circa 40 km, a Colorno, attraversando il territorio del Parmigiano Reggiano, degli anolini, della prugna zucchella di Lentigione, del pomodoro di Sorbolo.

    In questo tratto distinguiamo: la Ciclabile della Pastasciutta (da Parma a Sorbolo, circa 18 km), la Ciclabile della prugna Zucchella (da Sorbolo a Coenzo, circa 8 km) e la Ciclabile dell’Anolino (da Sorbolo a Mezzani sul Po, circa 14 km) e la Ciclabile del Tortel Dòls (circa 11 km fino a Colorno).

    In questa parte di percorso nella zona di Mezzani si può deviare a Brescello.
    Dopo circa 40 km si arriva a Colorno, noto per la bellissima Reggia e, in tema di buon cibo, per i “tortel dòls”.

  • Seconda tappa - Colorno - Roccabianca Roccabianca

    A Colorno vi aspetta la visita della splendida Reggia conosciuta anche come la piccola Versailles e circondata da un delizioso parco.

    Da Colorno parte la Ciclovia della Spalla Cruda di Palasone (circa 14 Km) che arriva a Sissa Trecasali e da qui la Ciclabile dei Ciccioli, di circa 5 km, che conduce a Roccabianca, dove si può visitare il Castello, costruito per volontà di Pier Maria Rossi, in onore dell’amata Bianca Pellegrini, dalla quale trae il nome.

    Questa parte di “bassa parmense” che a tratti costeggia il grande fiume Po, è nota anche per le storie del Mondo Piccolo di Giovannino Guareschi.

  • Terza tappa - Roccabianca - Busseto Busseto

    Da Roccabianca parte l’ultima tappa di questo percorso: prendiamo la Ciclabile del Culatello che in circa 10 km ci porta a Polesine Zibello, il regno del delizioso Culatello! Qui una sosta è d’obbligo per degustare questo buonissimo salume e visitare il Museo del Culatello.

    Infine, da Polesine Zibello lungo la Ciclabile della Spongata dopo circa 6 km arriviamo alla meta del nostro bel percorso, Busseto, scrigno di tesori della vita del Maestro Giuseppe Verdi. 

    A Busseto c’è la stazione ferroviaria quindi è possibile tornare a Parma ripercorrendo la stessa ciclabile, oppure ritornare con il treno - facendo attenzione a quelli con il trasporto per la nostra bicicletta.

Ultimo aggiornamento 08/04/2022

Per maggiori informazioni

Redazione Parma e provincia

UFFICI INFORMAZIONI

IAT Colorno
Piazza Giuseppe Garibaldi 26 Colorno (PR)
telefono: + 39 0521 313790 fax: + 39 0521 521370 ufficio.turistico@comune.colorno.pr.it
IAT Busseto
Piazza Giuseppe Verdi 10 Busseto (PR)
telefono: + 39 0524 92487 fax: + 39 0524 931740 info@bussetolive.com

Potrebbe interessarti...

SITO UFFICIALE DI INFORMAZIONE TURISTICA © 2022 Regione Emilia-Romagna | Assessorato Turismo e Commercio