Rimini da scoprire in bicicletta

Logo CC

Rimini è il luogo ideale per gli amanti della bicicletta, che riesce ad accontentare sia i ciclisti professionisti che i semplici appassionati. Non per niente la Fiab (Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta), ha premiato Rimini come Comune ciclabile per il quarto anno consecutivo, inserendo la città ancora una volta tra i 40 comuni italiani considerati “bike friendly”. 

Con oltre 130 km di piste ciclabili, si può vivere e conoscere la città e il suo entroterra in tutta comodità, in sella ad una bici. Che si tratti di city bike, bici da corsa, e-bike, MTB o gravel, il territorio riminese offre tanti percorsi che si estendono dal mare all’entroterra.

Qui vi proponiamo un insieme di percorsi cicloturistici per scoprire la città in tutti i suoi diversi aspetti, da quello balneare a quello storico-artistico e naturalistico, da completare in 72 ore. 

Buona pedalata!

  • Durata
    24 ore
  • Interessi
    Sport
  • Target
    Tutti
  • Prima tappa - Percorso Vista mare Rimini

    Il primo giorno è dedicato ad un percorso  “vista mare” che si dipana lungo tutto il lungomare nord e sud di Rimini. Si tratta di un itinerario del tutto pianeggiante lungo i 15 km di costa riminese, che attraversa le diverse località turistiche. 
    Partendo da nord si incontrano Torre Pedrera, Viserbella, Viserba e Rivabella, attraversati dai 6 km di ciclabile nel nuovo Parco del Mare nord, il lungomare pedonalizzato e ricco di aree verdi e vegetazione mediterraneo-dunale, da dove si accede direttamente al mare e dove sono allestite qua e là ‘piazzette di comunità’ che permettono di socializzare in salotti all’aria aperta. 

    Superato il ponte di Rivabella, si prosegue seguendo il Lungofiume degli Artisti, una pista ciclabile  che si affaccia sul canale deviatore del fiume Marecchia fino a Piazza della Balena a San Giuliano Mare, il luogo in cui un capodoglio si arenò nel  1943. Anche di questo si racconta nei coloratissimi murales che decorano il lungofiume e che raccontano storie del passato con immagini di vita e personaggi legati al mare. 

    Da qui proseguendo su via Ortigara si incontra Marina di Rimini,  il moderno porto turistico, caratterizzato da un’affascinante e romantica passeggiata sopraelevata di circa 1200 metri che si protende sul mare e che costeggia la banchine di attracco. Da qui si può godere di una splendida vista sul mare. In quest’area sono tanti i locali che offrono spuntini e aperitivi e sfiziosi menù di pesce.
    Raggiunto il porto, in estate si può attraversare il canale anche tramite un traghetto a disposizione di turisti e cittadini sia di giorno che di sera, che permette di trasportare anche biciclette e carrozzine, collegando le due sponde del porto con arrivo ai piedi del faro bianco.

    Dal porto canale si prosegue poi lungo la ciclabile del Lungomare sud passando di fronte al Grand Hotel, il celebre albergo in stile Liberty tanto amato da Fellini, e proseguendo per altri 7/8 km fino a raggiungere Riccione. Qui il Parco del Mare è in via di realizzazione, ma per alcuni tratti si può già apprezzare la parte riqualificata del waterfront  in particolare  nel tratto del Lungomare Tintori a Marina Centro e del Lungomare Spadazzi a Miramare.  Per tutto il percorso, in entrambe le direzioni di marcia, si possono costeggiare gli stabilimenti balneari e fare il pieno di iodio. Per i più atletici è possibile anche usufruire delle isole fitness, spazi dedicati all’attività fisica outdoor e al benessere. 

  • Seconda tappa - Percorso Anello Verde Rimini

     Il secondo giorno si percorre un “Anello Verde” che, partendo dal mare (Piazzale Kennedy) e procedendo lungo uno dei polmoni verdi della città, conduce al centro storico, passando proprio attraverso l’antica porta della città, l’arco d’Augusto, punto di partenza dell’antica via Flaminia che collegava Rimini a Roma. 
    A poca distanza i resti dell’Anfiteatro romano, che fu uno dei maggiori anfiteatri in epoca romana. Proseguendo nel verde lungo il parco dell’Ausa, l’antico fiume che tagliava Rimini in due, si passa davanti all’ultramoderno Palacongressi e si raggiunge il parco Giovanni Paolo II, da cui il percorso continua, costeggiando il suggestivo lago abitato da anatre e cigni, fino a raggiungere, attraverso l'argine del torrente Ausa, l’altro polmone verde di Rimini, il Parco Marecchia

    Da qui si arriva all’altro simbolo della Rimini Romana, il bimillenario Ponte di Tiberio, da dove si può proseguire la scoperta della città antica, quasi completamente pedonalizzata, scegliendo tra: 
    - luoghi dove sono conservati i segni della romanità, come la Domus del Chirurgo;
    - luoghi legati ai secoli medioevali-rinascimentali, come il Tempio Malatestiano
    - il nuovo polo museale dedicato al genio di Federico Fellini

    Un percorso ad anello che racchiude l’intera città e che si ricongiunge al mare seguendo le nuove banchine dell’antico porto. Ma prima di ritornare al mare non può mancare un tour nel caratteristico Borgo di San Giuliano, l’antico borgo dei pescatori tanto amato da Fellini. 
    Gli amanti dell’arte, della storia o del cinema possono scegliere il proprio percorso in bicicletta anche tra i numerosi tour guidati (www.visitrimini.com) alla scoperta delle bellezze artistiche della città: tra questi i tour dedicati al Maestro del cinema Federico Fellini che conducono gli ospiti nei luoghi di Rimini a lui legati. 

  • Terza tappa - Ciclabile del Marecchia Rimini

    La Ciclabile del Marecchia è il percorso per gli amanti della natura che, partendo dal Ponte di Tiberio, si snoda lungo l'alveo del Fiume Marecchia ed unisce le bellezze naturalistiche a quelle storiche, attraverso antichi borghi come Verucchio, Torriana, Montebello e San Leo che dominano le colline dello splendido entroterra riminese. 

    La pedalata (circa 20 chilometri pressoché pianeggianti) è consigliata per mountain bike. Partendo dalla Piazza sull’acqua, che consente un suggestivo scorcio del ponte di Tiberio, si lascia alle spalle Borgo San Giuliano e percorre il parco XXV Aprile. Da qui si procede lungo l'antico alveo del fiume Marecchia fino a Villa Verucchio, attraverso uno splendido paesaggio fluviale fino al Santuario della Madonna di Saiano.

    Lungo il percorso si può ammirare uno stupendo paesaggio, ricco di flora e di fauna tipica del posto, incontrando anche il Verucchio Golf Club, rinomato campo da golf a 18 buche, il poligono per il tiro al piattello, l'aeroporto per aereomodelli da competizione. 
    Per i più allenati, si può proseguire poi verso le colline, fino a Novafeltria passando per Pietracuta e raggiungere San Leo, dove, sulla punta dello sperone roccioso, si erge la Fortezza in cui fu rinchiuso il Conte di Cagliostro. 

    Per maggiori informazioni e approfondimenti:

    Guida della Città 
    RomagnaBike
    BikePark
    TerraBici
    RiminiBikeHotels 

Ultimo aggiornamento 29/10/2021

Per maggiori informazioni

Redazione Rimini

UFFICI INFORMAZIONI

IAT - Ufficio Informazioni Rimini Centro Città
Piazzale Battisti 1 Rimini (RN)
telefono: + 39 0541 51331 stazione@visitrimini.com telefono: + 39 0541 53399 info@visitrimini.com Apertura: Annuale

Potrebbe interessarti...

SITO UFFICIALE DI INFORMAZIONE TURISTICA © 2020 - 2021 Regione Emilia-Romagna Assessorato Turismo e Commercio