Aree verdi nei comuni della Riviera

Dove il blu dell’Adriatico si mescola al verde dei parchi cittadini

Logo CC

L’intera costa dell’Emilia-Romagna offre tantissime aree verdi dove trascorrere ore felici a pochi passi dal mare. Ogni località ospita parchi urbani, di ogni fattezza ed estensione, dove è facile rilassarsi, fare attività sportiva o socializzare.

Al di là delle grandi oasi verdi rientranti all'interno del Parco del Delta del Po che caratterizzano i lidi di Comacchio e quelli di Ravenna/Cervia, si ritrovano lungo la costa spazi urbani aperti a tutti (sportivi, ragazzi, famiglie e bambini), che fungono da cerniere ecosostenibili tra il blu dell’Adriatico e il verde dell'entroterra.

Ecco un elenco, da Nord a Sud.

RAVENNA

Un Parco Marittimo in riva al mare

A Ravenna sono da poco iniziati i lavori del grande progetto del Parco Marittimo che nel giro di qualche anno trasformerà l’aspetto delle spiagge dei nove lidi dell’ex-capitale bizantina.

L’obiettivo è quello di collegare la spiaggia alla pineta retrodunale, ma anche la città d’arte alle piallasse attraverso una serie di interventi che renderanno questo tratto di costa uno tra i più belli dell’Emilia-Romagna.

Nel frattempo che si concludano i lavori, il consiglio è quello di percorrere una delle tante passerelle in legno ecosostenibili che caratterizzano alcune dune costiere dei lidi ravennati.

Quelle più scenografiche si localizzano tra Punta Marina Terme e Marina di Ravenna, ma non sono niente male anche quelle di Casalborsetti, Lido Adriano e Lido di Dante nei pressi della Foce del Bevano.

CERVIA

Parco Naturale di Cervia

All’interno della millenaria pineta di Milano Marittima, si estende il grande Parco Naturale di Cervia. Si tratta un’area protetta di ben 32 ettari molto frequentata da cittadini e turisti che si rifugiano qui per trascorrere alcune ore tra quiete e benessere.

Attraversato da una moltitudine di sentieri, l'area è perfetta per fare jogging, passeggiare ma anche organizzare un tranquillo pic-nic all’aria aperta.

Da qualche anno è attiva anche un’area didattica recintata (“Nella Vecchia Fattoria”) in cui si può entrare - da soli o accompagnati da una guida - per conoscere da vicino gli animali (cavalli, asini, bufale, caprette, pecore, daini, cervi, etc.), dar loro da mangiare, e scoprirne le caratteristiche e le abitudini.

Se invece si ha voglia di adrenalina e si vuole mettere alla prova il proprio coraggio, molto consigliato è il CerviAvventura. Si tratta di un parco avventura, adatto ad adulti e bambini, ideale per trascorrere qualche ora sospesi tra gli alberi grazie a percorsi di diverse altezze.

CESENATICO

Pineta di Zadina

A nord del territorio comunale di Cesenatico, si estende la Pineta di Zadina, un’ampia area verde boschiva di circa 5 ettari coperta da alberi di diverse specie, con area gioco per bambini e punti sosta.

Parco di Ponente

Se si prosegue verso sud, si incontra nei pressi della spiaggia il Parco di Ponente, un grande polmone verde di circa 13 ettari, quasi completamente alberato e attraversato da sentieri ciclo-pedonali. Al suo interno campi da calcio, un’area per intrattenimenti e pic-nic, e varie aree gioco per bambini.

Parco di Levante

Ancora più a sud, poco lontano dalla spiaggia, si estende l'altro grande polmone verde di Cesenatico: il Parco di Levante. Accessibile 24 ore al giorno, al suo interno vi sono due laghetti popolati da animali, aree giochi per bambini, zone pic-nic, nonché sentieri percorribili a piedi e/o in bicicletta.

Una vecchia casa colonica ospita durante l'estate attività ricreative, un bar e un ristorante con menù romagnolo. Gli amanti dello sport, invece, hanno a disposizione un “percorso vita” e possono godere da giugno ad agosto di insegnanti qualificati per praticare lezioni di yoga e meditazione.

Nei pressi del parco vi è poi il Naviskate Park, punto di riferimento per chi pratica skateboarding, skating e bmx freestyle.

GATTEO MARE

I giardini Don Guanella

Posti alle spalle dei primi stabilimenti balneari di Gatteo Mare, i Giardini Don Guanella sono un’ampia zona verde, perfetta per trascorrere momenti di relax e svago, soprattutto in estate quando si animano con attività sportive, laboratori per bambini e baby dance. Il giardino è sempre accessibile e di sera è ben illuminato.

SAN MAURO MARE

Parco Don Ivo Rossi

Il parco Don Ivo Rossi è l'ampia area verde di San Mauro Mare sviluppata su ben 20.000 mq, ricca di percorsi adatti a grandi e piccini. Al suo interno c’è una vegetazione molto ricca, tra cui i famosi tamerici decantati dal poeta Giovanni Pascoli, ma anche un’area sgambamento cani.
Nelle giornate afose si può approfittare della deliziosa frescura offerta dalle grandi piante del parco per un bel pic-nic, degustando la tipica piadina romagnola servita dal chioschetto all’ingresso del parco.

Parco Stefano Campana

A pochi passi dal centro di San Mauro Mare si apre il Parco “Stefano Campana” con una mostra permanente dedicata all’architetto sanmaurese con barche di bronzo, disegni ad olio, acquerelli, e molto altro.
Nelle sere d’estate l'area si anima di musica, teatro e spettacoli dal vivo nell'adiacente “Arena Arcobaleno”.

BELLARIA - IGEA MARINA

Parco e “Sentieri per l’Uso”

Lungo la fascia fluviale del torrente Uso, si estende un’interessante zona verde che da qualche anno è stata riqualificata tramite una pista ciclopedonale e aree attrezzate per la sosta.
Il percorso, ideale per ciclisti, camminatori e amanti delle attività all’aria aperta, si snoda per una lunghezza di circa 6 km, costeggiando i comuni di Bellaria-Igea Marina e San Mauro Pascoli.

Lungo il tragitto ci si imbatte in querce, piccoli boschi di pioppi bianchi e neri, salici e pini mediterranei, ma anche alberi da frutto, canneti, canali, case sparse e orti. Non mancano anche incontri ravvicinati con aironi cinerini e martin pescatori.

Fra i centri di interesse culturale toccati dall'itinerario si annoverano il complesso di Villa Torlonia datato al XVIII secolo, la coeva Chiesa Santa Margherita, l’ex Abbazia Donegallia e il Castello Bonelli entrambi di XIII secolo e, infine, la Fornace di Bellaria di più recente costruzione.

Parco del Gelso

Il Parco del Gelso è una delle aree verdi più vaste della provincia di Rimini, fiore all'occhiello del patrimonio ambientale di Bellaria-Igea Marina. Frequentato in ogni stagione dell’anno, in molti vengono qui per trascorrere qualche ora in mezzo alla natura tra quiete, sport e benessere, magari passeggiando attorno all’omonimo lago artificiale posto al centro del parco.

Al suo interno si trovano importanti strutture sportive, come il Palazzetto dello Sport, il Gelso Sport, dotato di piscine al coperto e sale fitness, e campi da tennis all’aperto. Non mancano poi aree tematiche dedicate ai più piccoli come il “Giardino delle farfalle” e il “Parco Giurassico”, con sagome che riproducono animali preistorici.

Durante l’estate un’area marginale al parco ospita i tendoni di vari circhi itineranti e un Luna Park.

Parco Panzini

Annesso alla Casa-Museo (detta “la Casa Rossa”) “dello scrittore Alfredo Panzini si estende un parco giardino aperto al pubblico, caratterizzato da una vegetazione mediterranea ben curata. Al suo interno, in particolare durante l’estate, si svolgono manifestazioni culturali, cinematografiche e musicali.

RIMINI

Il Parco del Mare

Il lungomare di Rimini ha da poco cambiato pelle, dando vita a un nuovo progetto di riqualificazione - in parte già concluso e in parte in corso di realizzazione - che punta a una nuova interpretazione della vita all’aria aperta.
Uno spazio nuovo ma soprattutto un modo nuovo di reinterpretare il rapporto tra mare e città per rilassarsi, passeggiare, fare sport in un contesto splendido.

Lungo il lungomare si possono ritrovare piazzette di comunità, con postazioni workstation e salotti relax per sentirsi come a casa, piste ciclabili e pedonali, palestre a cielo aperto per dedicarsi all’attività fisica e al benessere.

Tutto è immerso in spazi verdi ben curati e sostenibili che collegano in armonia la spiaggia alla città, contraddistinti da alberi-fontana ispirati a Gianni Rodari e grandi pali della luce a forma di “R” in onore della Romagna e di Rimini.

Parco XXV Aprile (o Parco Marecchia)

Coi suoi 25 ettari, è il parco pubblico più grande della città. Si estende sull’antico alveo del fiume Marecchia, deviato negli anni 30 del ’900 poco più a Nord.
L’accesso dal Ponte di Tiberio si apre sulla nuova "Piazza sull’acqua", un’ampia area di sosta affacciata al lato del bacino frontale, punto di sosta privilegiato per ammirare uno dei ponti più belli più belli al mondo, a pochi metri dal suggestivo borgo San Giuliano.

Attraversato da una lunga pista ciclabile che dal Ponte di Tiberio giunge fino a Novafeltria, il parco è amato dai ciclisti. Risalendo il corso del fiume, è infatti possibile attraversare lo splendido paesaggio fluviale della Valmarecchia.

Si tratta di un vero e proprio percorso naturalistico, lungo il quale si può godere della convivenza tra diverse specie animali e vegetali, nonché ammirare alcuni dei borghi più belli della provincia di Rimini come Verucchio, San Leo. Torriana e Montebello.

La parte del parco più vicina al mare è la più estesa ed ospita attrezzature sportive (il percorso passa poco lontano dal Rimini Golf Club) nonché giochi per bambini, tra cui il recente Parco “Rimini Avventura”.

Parco Giovanni Paolo II (o della cava)

Un altro importante polmone verde della città di Rimini si estende su un'ampia area non lontano dal centro. È facilmente raggiungibile dal mare, seguendo la pista ciclabile e pedonale che da Piazza Kennedy porta al Palacongressi, passando per l'Arco d'Augusto.

Caratteristica principale del parco è la presenza del Lago Mariotti, un grande lago artificiale, punto di attrazione per moltissimi animali che nidificano sugli alberi circostanti ma anche oche, anatre e piccoli mammiferi.

All’interno dell'area verde c’è una zona riservata ai giochi per bambini, contornata da numerosi tavoli e panchine, stazioni di sosta per l’attività fisica e infine un “Fruttuario”, ovvero una raccolta didattica di alberi da frutto realizzata nel 1998-99, su un progetto del Comune di Rimini.

RICCIONE

Parco della Resistenza

Il parco fu realizzato su un podere coltivato a vigna una trentina di anni fa. Oggi è caratterizzato da collinette rivestite di querce, piani e altre varietà di arbusti, nonché un piccolo laghetto artificiale. Non mancano aree gioco per bambini e campi da calcio.

Parco Giovanni Paolo II

Il parco è situato di fronte alla stazione di Riccione, adiacente a Viale Ceccarini. Al suo interno riunisce gli spazi verdi di Villa Lodi Fè, un villino per vacanze dei primi del ’900 a forma di chalet, e di altre residenze confinanti.
Nella villa, oggi sede degli uffici di Riccione Teatro e della segreteria organizzativa del Premio Ilaria Alpi, si svolgono incontri, conferenze e convegni, mentre il giardino ospita, soprattutto in estate, spettacoli, rassegne di teatro, danza, musica e altre manifestazioni.

Parco Cicchetti

A poche centinaia di metri dalla stazione della città, e poco lontano dal mare, si estende questa interessante area verde, oggi in parte occupata dal parco avventura "Riccione Avventura".

CATTOLICA

Parco della Pace

Leggermente spostato rispetto al centro di Cattolica, a cui è collegato tramite un sottopassaggio pedonale, il Parco della Pace consta un ampio spazio verde con al centro un laghetto, una pista da pattinaggio, un bar ristoro, giochi per bambini e un percorso natura.
È molto frequentato dagli amanti dello jogging e in più in generale degli sportivi grazie alla presenza di un campo da calcetto, una palestra e una piscina.

Ultimo aggiornamento 17/11/2021
SITO UFFICIALE DI INFORMAZIONE TURISTICA © 2020 - 2021 Regione Emilia-Romagna Assessorato Turismo e Commercio